Domande frequenti

Come agisce il Botox? Ci sono effetti collaterali ?

Il Botox inibisce la trasmissione degli impulsi nervosi al muscolo corrugatore impedendone temporaneamente la contrazione. Dal momento dell'iniezione all'inizio dell'effetto trascorrono da due a tre giorni. L'iniezione può provocare un lieve bruciore. Nel 2% circa dei pazienti possono insorgere un temporaneo cedimento della muscolatura palpebrale o piccole ecchimosi sottocutanee sotto forma di macchie blu.

Si può utilizzare il Botox se si assumono altri rimedi contro l'emicrania?

La quantità di Botox è talmente ridotta che l'effetto rimane localizzato all'area in cui si pratica l'iniezione. La tossina botulinica non è riscontrabile a livello sistemico e non esistono indicazioni in merito a possibili intolleranze determinate dall'interferenza con altri farmaci.

Dopo l'iniezione di Botox effettuata nell'ambito della visita preoperatoria si può tornare a casa da soli guidando la macchina o con i mezzi pubblici?

Il paziente non sente mai l'effetto del Botox. Le quantità iniettate non provocano effetti collaterali sistemici come nausea o vertigini. L'iniezione di Botox non provoca alcun tipo di limitazione o impedimento.

Per quanto tempo agisce il Botox?

Gli effetti durano mediamente dai due ai quattro mesi. Trascorso questo periodo, è possibile che il paziente riprenda ad aggrottare le sopracciglia.

Quando spesso si può utilizzare il Botox?

A tutt'oggi non sono disponibili risultati dettagliati su possibili effetti collaterali di anni di trattamento col Botox. Non essendo ancora mai stati riscontrati effetti collaterali nei casi di ripetuta applicazione, si presuppone che i rischi siano pressoché nulli.

Come si fa a sapere se questo tipo di trattamento è adeguato per il tipo di emicrania di cui si soffre?

In base alla valutazione del questionario si decide se il trattamento è adeguato al paziente. L'effetto rilassante sulla muscolatura indotto dal Botox viene documentato per otto settimane in un diario dell'emicrania. Le modificazioni della sintomatologia emicranica devono essere evidenti: se in termini di frequenza e intensità si ottiene una riduzione dei sintomi almeno del 50% si prende in considerazione l'opzione dell'intervento.

Che cosa accade se il test del Botox non sortisce gli effetti desiderati?

In questo caso l'intervento è sconsigliato. Il neurologo della nostra equipe consiglierà delle alternative o l'aggiornamento della terapia in corso.

Ci sono casi in cui il test del Botox è sconsigliato?

Sì, il test è controindicato in caso di gravidanza accertata o sospetta o di acne attiva nella regione del viso.

Che tipo di anestesia richiede l'intervento?

L'intervento viene effettuato in anestesia totale.

Quale è il tempo di degenza ospedaliera dopo l'intervento?

L'intervento viene effettuato in regime day hospital e i pazienti possono solitamente lasciare l' ospedale in serata. Ai pazienti che arrivano da lontano si consiglia di trascorrere la notte in ospedale.

Quando vengono rimossi i punti di sutura?

I punti nella regione palpebrale non sono visibili. Le estremità vengono fissate con un piccolo cerotto sul canto esterno e interno dell'occhio. Dopo cinque giorni cerotto e punti vengono rimossi senza alcun dolore.

Dopo l'intervento cambia l'aspetto del volto?

No! L'unico cambiamento visibile per i pazienti è il fatto che le rughe verticali interciliari non si riformano. Se prima le rughe erano molto accentuate, dopo l'intervento spariranno o si attenueranno visibilmente.

Si vedono cicatrici?

L'incisione viene effettuata lungo la piega della palpebra ed è visibile solo per qualche settimana dopo l'intervento.

Dopo l'intervento per quanto tempo gli occhi restano gonfi?

Per contrastare il gonfiore, durante l'intervento le palpebre vengono raffreddate con acqua fredda. Il gonfiore è visibile per circa dieci o dodici giorni.

Dopo l'intervento si può rincasare da soli?

Dopo un'anestesia totale non è consigliabile mettersi al volante. Meglio farsi accompagnare!

Per quanto tempo dopo l'intervento non si può lavorare o praticare sport?

Si consiglia una pausa dal lavoro di 2 settimane e l'astensione dalla pratica di sport faticosi per almeno 6 settimane.

Do health insurance schemes bear the costs?

Please click on Costs.

Per quanto tempo ci si mette in malattia?

Per circa 2 settimane.

Quando dura l'intero trattamento?

Dopo la valutazione del questionario si decide se il trattamento al Botox è indicato. L'effetto del rilassamento muscolare indotto dal Botox viene documentato per otto settimane in un diario dell'emicrania. In questo lasso di tempo la modificazione dei sintomi deve essere evidente e il miglioramento riscontrato in termini di frequenza e intensità deve essere almeno del 50%. In caso positivo, trascorso questo periodo, in un'altra visita si valuterà l'opzione dell'intervento. Dopo l'intervento si consiglia un periodo di convalescenza di due settimane.